Contesto storico

Nel 1974 il Presidente della Repubblica era Giovanni Leone, Giovanni Spadolini e Sandro Pertini erano presidenti del Senato e della Camera.
Il 14 marzo 1974 venne varato il governo guidato dal democristiano Mariano Rumor  sostenuto dalla coalizione  DC – PSI- PSDI.

Il 12 e il 13 maggio si tenne il Referendum che conferma la legge sul divorzio: si recarono alle urne 33.023.179 di italiani. Votò sì all’abrogazione della legge il 40,7 % e votò no all’abrogazione del divorzio il 59,2 % dei votanti.

1974a2

Il 28 maggio alle 10 e 12 a Brescia una bomba collocata in piazza della Loggia scoppia durante una manifestazione antifascista e causa otto morti  e novanta  feriti.

loggia2805

(Mondadori Portfolio)

 

Il 23 novembre venne varato il 4° Governo Moro sostenuto da  Dc e Pri.

Vengono pubblicati, fra gli altri, i romanzi Todo modo di Leonardo Sciascia e La storia di Elsa Morante. Dario Fo rappresenta il testo Mistero buffo ed esce nelle sale Il portiere di notte di Liliana Cavani. Fra gli album più venduti ritroviamo Jesus Christ SuperstarBurn dei Deep Purple, Frutta e verdura di Mina,  Mai una signora si Patty Pravo. I primi sei 45 giri erano E tu,  Claudio Baglioni;, E poi, Mina;  A Blue shadow, Berto Pisano; Anima mia , I Cugini di Campagna; Soleado – Daniel Sentacruz Ensemble; Angie , The Rolling Stones.

Fatti di terrorismo e violenza politica avvenuti nel 1974

18 aprile A Genova le Brigate rosse sequestrano il giudice Mario Sossi.

21 aprile Scoppia una bomba sui binari nei pressi di Firenze.

27 aprile Esplosione di una bomba nel liceo sloveno di Trieste.

9-10 maggio Attentati dinamitardi in alcune città (Milano, Bologna, Ancona).

10 maggio Repressa una rivolta nel carcere di Alessandria: 7 morti e 14 feriti.

28 maggio Strage di piazza della Loggia a Brescia: 9 morti e 90 feriti.

17 giugno Padova, incursione delle Brigate rosse nella sede provinciale del Msi: Graziano Giralucci e Giuseppe Mazzola restano uccisi.

4 agosto strage sul treno Italicus: 12 morti e 50 feriti.

15 agosto Progettazione del colpo di Stato di Edgardo Sogno, il cosiddetto “golpe bianco”.

5 settembre a Roma, Fabrizio Ceruso, 19 anni, militante dell’Autonomia Operaia, resta ucciso negli scontri avvenuti con le forze dell’ordine durante una occupazione di case.

8 settembre Arrestati a Pinerolo i capi delle Brigate Rosse  Renato Curcio e Alberto Franceschini.

20 ottobre A Lamezia Terme Adelchi Argada, militante di sinistra, viene ucciso da militanti di Avanguardia nazionale.

20 novembre Esplosione a Savona: due morti e alcuni feriti. Nei giorni precedenti altri ordigni erano esplosi nella stessa città non provocando alcuna vittima.

Comments are closed